16 GIUGNO - SCADENZA ACCONTO - NUOVA IMU 2021

ALIQUOTE - CALCOLO AUTOMATICO - ESENZIONI E RIDUZIONI PER L'ANNO 2021

Data:
26 Maggio 2021
Immagine non trovata

IMU 2021

Dal 1 gennaio 2020 è  in vigore la nuova IMU -  regolata dall'art. 1, commi da 739 a 783 della L. 160/2019.

Tutte le informazioni generali relative alla nuova IMU sono consultabili sul sito internet istituzionale www.comune.viadana.mn.it nella sezione NUOVA IMU – LEGGE DI BILANCIO 2020

 

SCADENZA ACCONTO / RATA UNICA : 16 GIUGNO 2021

SCADENZA SALDO : 16 DICEMBRE 2021

 

ALIQUOTE IMU 2021 :  Deliberazione C.C. n. 26 del 09/04/2021

VALORE AREE FABBRICABILI 2021: TABELLA AREE EDIFICABILI 2017-2018-2019-2020-2021

CALCOLO AUTOMATICO IMU E STAMPA MODELLO F24 – Clicca qui

RIDUZIONE  IMMOBILE CONCESSO IN USO GRATUITO - Clicca qui 

RIDUZIONE IMMOBILI INAGIBILI AI SOLI FINI IMU  – Clicca qui

FABBRICATI RURALI STRUMENTALI - Clicca qui

REGOLAMENTO IMU - Clicca qui

MODULISTICA e ISTANZE ONLINE – Clicca qui  

 

NOVITA’ IMU 2021

1) Esenzione della prima rata dell'IMU (L. 178/2020)

Il comma 599 dell'art. 1 della L. 178/2020 prevede che non è dovuta la prima rata dell'IMU, di cui all'art. 1, commi da 738 a 783 della L. 160/2019, relativa a:

  • immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze e dei bed and breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall'art. 1, comma 743, della L. 160/2019, siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  • immobili della categoria catastale D utilizzati da imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell’ambito di fiere o manifestazioni;
  • immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall'art. 1, comma 743, della L. 160/2019, siano anche gestori delle attività ivi esercitate;

Per comunicare il diritto all'esenzione è necessario presentare la Dichiarazione IMU 2021 (scadenza 30/06/2022) con il modello di dichiarazione di cui al Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 30 ottobre 2012,

 

2) Residenti all'estero che possiedo no immobili in Italia

Il comma 48 dell'art. 1 della L. 178/2020 introduce una nuova agevolazione.

Dal 2021 per un'unica unità immobiliare ad uso abitativo, non locata né concessa in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti residenti all'estero, titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, l'IMU è dovuta al 50%.

 

3) Esenzione prima rata dell'IMU D.L. 41/2021 (convertito in L. 69 del 21/05/2021)

Non è dovuta, per l'anno 2021, la prima rata dell'Imposta Municipale Propria (IMU) di cui all'art. 1, commi da 738 a 783, della L. 27/12/2019 n. 160, ai sensi dell'art. 6 sexties della L. 69/2021, relativa agli immobili posseduti dai soggetti passivi per i quali ricorrono le condizioni di cui all'art. 1, commi da 1 a 4, del D.L. 41/2021.

L'esenzione si applica agli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano le attività di cui siano anche gestori. 

I soggetti ai quali spetta l'esenzione devono possedere i seguenti requisiti: 

  • essere titolari di partita Iva, residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, che svolgono attività di impresa, arte o professione o producono reddito agrario;
  • non devono aver cessato l'attività alla data del 22/05/2021, data di entrata in vigore della legge di conversione del D.L. 41/2021 (Legge n. 69 del 21/05/2021);
  • non devono aver attivato la partita Iva dopo il 22/05/2021, data di entrata in vigore della legge di conversione del D.L. 41/2021 (Legge n. 69 del 21/05/2021);
  • non devono essere enti pubblici di cui all'art. 74 e 162 bis del Tuir;
  • essere titolari di reddito agrario di cui all'art. 32 del Tuir;
  • essere soggetti con ricavi di cui all'art. 85, comma 1, lettere a) e b) del Tuir o compensi di cui all'art. 54, comma 1 del Tuir non superiori a 10 milioni di euro nell'anno 2019;
  • l'ammontare medio mensile del fatturato e del corrispettivo dell'anno 2020 deve essere inferiore almeno del 30% rispetto all'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell'anno 2019;

 Per comunicare il diritto all'esenzione è necessario presentare la Dichiarazione IMU 2021 (scadenza 30/06/2022) con il modello di dichiarazione di cui al Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 30 ottobre 2012,

 

UFFICIO TRIBUTI

RIC                                                                                                       

IL RESPONSABILE UFFICIO TRIBUTI

Dott.ssa Nadia Mori

 

Ultimo aggiornamento

Venerdi 18 Giugno 2021