Le opere di Virginio Alberini in mostra (e poi all'asta) presso la Galleria Civica d'Arte Contemporanea di Viadana

Data:
17 Maggio 2021
Immagine non trovata

Si intitola “Pedalando con Virginio Alberini” la mostra personale che la Galleria Civica di Arte Contemporanea dei Musei Viadanesi e l’amministrazione comunale dedicano dal 23 maggio al 29 giugno al pittore nativo di Viadana. Classe 1943, Alberini dipinge da moltissimi anni, pur non avendo finora mai esposto le sue opere presso musei e gallerie. Protagonista assoluta della sua opera è la campagna viadanese, dapprima osservata e fotografata dalla sella dell’immancabile bicicletta e successivamente dipinta nei suoi aspetti peculiari e in qualche modo, al tempo stesso, cristallizzata al di fuori del tempo.

Come afferma Paolo Conti, curatore della mostra, “Alberini ci regala con i suoi quadri uno spaccato meticoloso delle nostre campagne e della nostra agricoltura fatta di campi coltivati, trattori, serre, corti assolate, braccianti e operai. E anche nei paesaggi più semplici dove regna solo la campagna, l’acqua dei fossati, la sterpaglia dei rivali, egli esce dalla banalità costruendo atmosfere liriche fatte di luci riflesse nell’acqua, da turbini di nembi tempestosi, o in altri casi, al contrario di cieli spietatamente arsi dal sole”.

 

Le opere che saranno esposte in Galleria Civica sono in totale 54, e tutte appartenenti all’ultima fase di Alberini, quella che va indicativamente dalla fine degli anni Novanta ai giorni nostri. La vernice avrà luogo domenica 23 maggio alle ore 11, alla presenza dell’artista, del curatore della mostra e dell’assessore alla Cultura del Comune di Viadana, Rossella Bacchi. La mostra sarà visitabile con ingresso libero, e nel rispetto delle normative anti-Covid, ogni venerdì (ore 16-19), sabato (16-19) e domenica (16-19) fino al 29 giugno. Dopodiché tutte le opere esposte verranno vendute all’asta: parte del ricavato sarà donato in beneficenza alla Pro loco di Viadana, parte alla Galleria Civica.

L’esposizione dedicata a Virginio Alberini è anche un modo da parte della sua città di salutare e omaggiare il pittore che in queste settimane si sta trasferendo a Mantova. “Questa passione nei confronti del nostro territorio – afferma l’assessore Rossella Bacchi – ha indotto l’artista a un gesto di generosità e affetto nei confronti di quella comunità che ha così amato rappresentare”.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 16 Giugno 2021