Argine Cizzolo-San Matteo: sopralluogo di Comune e Aipo. Adesso un tavolo con Regione e Provincia

Data:
22 Novembre 2021
Immagine non trovata

Nella mattinata di venerdì 19 novembre si è tenuto un sopralluogo presso il tratto stradale che collega via Poma e la Strada Provinciale 57, tra le frazioni di Cizzolo e San Matteo delle Chiaviche, attualmente al centro dell’agenda politica sia per quel che riguarda l’innalzamento delle sponde, sia per un possibile miglioramento della sede viaria anche in considerazione della possibilità di consentire il passaggio di automezzi pesanti lungo il tratto.

Al sopralluogo, che fa seguito a una relazione inviata in Regione un mese fa dall’amministrazione comunale per mostrare lo stato dell’arte e una preliminare proposta di intervento, hanno preso parte il sindaco di Viadana Nicola Cavatorta con il vice e delegato alle Frazioni Nord Alessandro Cavallari, l’assessore ai Lavori pubblici Ivan Gualerzi, il responsabile dell’ufficio tecnico arch. Roberto Diamanti e il dirigente di Aipo ing. Gaetano La Montagna.

Da entrambe le parti - Comune e Aipo - si è convenuto di convocare un tavolo con la Provincia di Mantova e la Regione Lombardia al fine di trovare una soluzione positiva nel prossimo futuro. Il tratto in oggetti, infatti, necessita di interventi ritenuti urgenti sotto vari punti di vista: non solo l’asfalto risulta ammalorato, ma l’intenzione è anche quella di innalzare quel chilometro di strada che da sempre svolge il ruolo di contenimento delle onde di piena.

L’intenzione dell’amministrazione comunale è dunque quella di riqualificare l’asfalto, ma al tempo stesso di innalzare anche l’argine stesso. In ultimo, l’apertura di un cantiere potrebbe essere l’occasione per allargare e consolidare la sede stradale al fine di permettere il passaggio dei mezzi pesanti, diventando una sorta di bretella per la zona industriale di Cizzolo.

Un progetto rilevante e di ampio respiro per il quale il Comune di Viadana vuole coinvolgere attivamente anche gli Enti preposti, a cominciare dalla Regione. Da parte sua, ovvero dal punto di vista idraulico, Aipo ha già dato la sua disponibilità.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 22 Novembre 2021