Viadana aderisce ad "Attenta-mente": incontri di sensibilizzazione e nuove colonnine per la sicurezza stradale nei centri abitati

Data di pubblicazione:
05 Agosto 2022
Viadana aderisce ad "Attenta-mente": incontri di sensibilizzazione e nuove colonnine per la sicurezza stradale nei centri abitati

Viadana è il primo Comune della provincia di Mantova ad aderire alla campagna di sicurezza stradale “Attenta-mente”, promosso dalla società Noisicuri Project Srl di Brescia.

La presentazione dell’iniziativa è avvenuta questa mattina presso il municipio di Viadana alla presenza del sindaco Nicola Cavatorta, dell’assessore alla Sicurezza Romano Bellini, della Comandante della Polizia Locale Doriana Rossi e del direttore del progetto Paolo Goglio. L’obiettivo è migliorare la sicurezza delle strade del territorio, incrementando al tempo stesso la cultura della sicurezza stradale e diminuendo i rischi per i cittadini in particolar modo nei centri abitati, laddove molto spesso i mezzi transitano a velocità decisamente sostenute, mettendo a repentaglio l’incolumità dei pedoni.

Nello specifico, la campagna “Attenta-mente” si snoda attraverso tre fasi: il monitoraggio dei dati, già effettuato nei mesi scorsi; la sensibilizzazione rispetto ai temi della sicurezza stradale, da effettuarsi tramite incontri mirati con la popolazione e nelle scuole; infine, l’installazione di nuove colonnine in grado di rilevare le infrazioni ai limiti di velocità. Il monitoraggio effettuato sulle strade più trafficate del territorio viadanese ha infatti evidenziato una situazione di notevole pericolosità, con oltre il 50% dei transiti oltre il limite di velocità consentito e con punte massime ben superiori ai 100 km/h in centro abitato. Oltre alle iniziative di sensibilizzazione che verranno programmate nei prossimi mesi, per contrastare il fenomeno verrà introdotto un innovativo sistema di prevenzione e controllo della velocità basato su colonnine mobili ad alta visibilità collocate a rotazione sui punti più critici e solo a turno attivate per sanzionare i trasgressori. Con questa metodologia, già collaudata con successo in numerosi Comuni ma avviata per la prima volta in provincia di Mantova, l’amministrazione punta a ottenere il massimo rispetto dei limiti senza dover ricorrere a un uso sistematico e fortemente invasivo delle sanzioni.

“Lo scopo dell’amministrazione comunale non è quello di fare cassa – afferma Romano Bellini – ma risolvere il problema dei centri abitati in cui le auto molto spesso sfrecciano a tutta velocità., mettendo in pericolo l’incolumità di chi vi abita. Il monitoraggio effettuato nei mesi scorsi conferma che questo problema c’è e va affrontato, soprattutto in località come Casaletto, Bellaguarda e Squarzanella, attraversate da una Provinciale sulla quale i mezzi sfrecciano spesso ad alta velocità. La nostra scelta è caduta su un progetto che parte da lontano: prima un monitoraggio che ci ha dato una statistica per capire la situazione, poi la sensibilizzazione dei cittadini tramite incontri mirati, e solo in ultimo la fase sanzionatoria con l’installazione di nuove colonnine al posto di quelle esistenti: il messaggio che deve arrivare è che se fino a oggi erano sempre vuote, da domani potranno essere operative. Non ci fermiamo qui: continueremo a sollecitare gli Enti preposti, portando i dati raccolti, per ottenere ulteriori risultati in termini di sicurezza”.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 05 Agosto 2022