Bande in Tour: sabato 23 luglio applausi per le quattro formazioni protagoniste in piazza Matteotti

Data di pubblicazione:
27 Luglio 2022
Bande in Tour: sabato 23 luglio applausi per le quattro formazioni protagoniste in piazza Matteotti

A cinque anni di distanza dalla precedente edizione, e con due anni di ritardo a causa del Covid, sabato 23 luglio piazza Matteotti è tornata a ospitare le “Bande in Tour”. Per l’occasione, infatti, quattro bande si sono esibite di fronte al municipio in un’unica formazione: la Banda di Viadana (Corpo Bandistico “Lodovico Grossi” con direttore Fabio Codeluppi e presidente Paolo Punta), la banda di Casalmaggiore (Corpo Bandistico “Estudiantina” con direttore Roberto Lupi e presidente Fabio Fava), la Banda di Boretto (Corpo Bandistico “G. e F. Medesani” con direttore Luciano Pellicelli e presidente Massimo Righi) e la Banda di Montechiarugolo (Folk Band “Tullio Candian” con direttore Valentino Spaggiari e presidente Isabella Consoli).

La novità di questa edizione è il fatto che il “Bande in Tour” si svolge nelle quattro località che ospitano i Corpi: Viadana è dunque una delle quattro località che hanno ospitato il concerto. Come prima fase i Direttori hanno scelto il repertorio che doveva poi essere studiato dai vari musicisti nelle rispettive sedi di appartenenza. La scadenza per imparare il repertorio era fissata al 26 giugno, il giorno in cui si sono svolte le prove generali tutti insieme. La prima tappa del “tour” è stata il 2 luglio a Casalmaggiore. Poi il 9 luglio è stata la volta di Boretto e domenica 23 luglio Viadana. Peraltro quest’anno la “Lodovico Grossi” festeggia il 165° anniversario della fondazione.

Nella serata del 23 luglio, presentata da Patrizia Loritto, dopo il primo brano in omaggio a Giuseppe Verdi (Marcia e coro – Ernani) il sindaco Nicola Cavatorta ha portato i saluti alla cittadinanza. È stato poi presentato l’ingresso in banda come primo concerto dell’allievo Nicola Raimondi, flicorno tenore, dopo un percorso triennale seguito dall’insegnante Cristina Zambelli. Prima dell’ultimo brano il presidente Paolo Punta a nome della banda viadanese ha omaggiato i tre presidenti delle bande compartecipi con un pensiero/quadro raffigurante i bandisti e a ricordo di questa manifestazione. Anche l'amministrazione comunale con l'assessore Rossella Bacchi alla Cultura ha omaggiato i presidenti con un libro che riporta le gesta del musicista Ormondo Maini (viadanese 1835-1906) ritenuto addirittura dal grande maestro Giuseppe Verdi come “...un basso che non ha rivali”.

Gli organizzatori hanno ringraziato l’amministrazione comunale, la Pro loco, la Croce Verde e la ditta Arti Grafiche Castello di Viadana per aver reso possibile l’evento. Un particolare ringraziamento è andato anche al direttore M° Fabio Codeluppi, tromba dell’Orchestra della Fenice di Venezia che dal 2007 guida la Banda di Viadana. Da parte sua anche l’amministrazione comunale si è complimentata con gli organizzatori per la bellissima serata.

 

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 27 Luglio 2022