Offerte del Centro di Riuso: la giunta ha deciso di destinare i 1.534,50 euro al servizio Piedibus, che cerca nuovi volontari per il prossimo anno scolastico

Data di pubblicazione:
15 Giugno 2022
Offerte del Centro di Riuso: la giunta ha deciso di destinare i 1.534,50 euro al servizio Piedibus, che cerca nuovi volontari per il prossimo anno scolastico

Lunedì 13 giugno in municipio l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Nicola Cavatorta e dall’assessore alla Scuola Rossella Bacchi, ha ufficializzato la destinazione dei fondi provenienti dalla gestione del Centro del Riuso “Il Cerchio” al servizio Piedibus gestito eccellentemente da un gruppo di viadanesi che da anni a questa parte – dal 2014, per la precisione - si mette a disposizione per accompagnare a piedi gli studenti presso i plessi scolastici viadanesi.

La crescita del Piedibus è sotto gli occhi di tutti: durante l’anno scolastico appena concluso sono stati in totale 102 gli studenti iscritti alle due “linee” che, partendo da punti di ritrovo ben precisi, partivano in direzione della scuola.

“Il servizio di Piedibus – hanno affermato l’assessore Bacchi e il sindaco Cavatorta – è tanto prezioso e di aiuto alle famiglie, quanto educativo sotto molti punti di vista: per la socializzazione, perché si impara ad andare in maniera corretta per strada, per questioni ambientali (meno inquinamento) e di salute, sia dei bambini che degli accompagnatori, ai quali vanno i nostri più sentiti ringraziamenti per la disponibilità e l’insostituibile servizio che svolgono”.

La giunta comunale ha stabilito di destinare al servizio Piedibus i 1.534,50 euro derivanti dal Centro del Riuso, istituito in concomitanza con il nuovo servizio di igiene urbana, ed è gestito da Amurt e Cooperativa Papa Giovanni. In pratica, chi va a ritirare un bene al Centro non deve pagare una cifra prestabilita, ma viene richiesto di lasciare un’offerta libera. La cifra sopra riportata, oltre 1.500 euro, non è altro che la somma delle offerte raccolte nel corso del 2020 e del 2021, una cifra di rilievo nonostante le numerose chiusure imposte dalla situazione pandemica. “Due importanti progetti di volontariato che vanno a unire le proprie forze – commenta l’assessore all’Ambiente Alessandro Cavallari – il progetto del riuso fortemente voluto dal mio assessorato che va a supportare il servizio Piedibus, non solo prezioso per i motivi citati ma anche sempre presente in occasione di manifestazioni ed eventi in supporto agli organizzatori, come nelle ultime festività natalizie e operativi anche nella recente edizione di “Puliamo Viadana” dove si sono presentati con la loro famosa Apecar”.

I volontari del Piedibus hanno fatto sapere che investiranno in attrezzature. Rimane l’invito ai viadanesi a partecipare al servizio, che occupa un tempo ridotto della giornata (mezzora, tre quarti d’ora circa) ma è di grande aiuto per tutti i motivi sopraelencati. Il Piedibus è sempre in cerca di nuovi volontari e di sponsor per implementare i mezzi a supporto.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 15 Giugno 2022